Sabato 23 maggio … Pedala con Karibuni!

IMG_2052

Sabato 23 Maggio 2015 IX edizione della cicloturistica Rimini-Pennabilli, biciclettata alla quale sono invitati tutti gli amanti dello sport. E Karibuni che c’entra?!? Al termine della pedalata si potrà fare una bella “Colazione sull’erba” ed il costo della colazione verrà poi devoluto a due associazioni del riminese: l’associazione Karibuni (Akap) e la fondazione Marilena Pesaresi.

Quindi che aspettate… Iscrivetevi!! Per aderire è sufficiente contattare il dott. Melchisede Bartolomei (cell. 339 3164101) o il dott. Roberto del Prete (cell. 348 5275918) o Vinicio Zeppilli (Pedivella: cell. 320 7433000).

Programma della giornata

Partenza prevista per le ore 8.00: dal piazzale Boscovich per i ciclisti e dal piazzale Tosi per i camminatori (moto/auto). Tutti insieme, superato il ponte di Tiberio e valicato il colle di Covignano, ci troveremo sulla “marecchiese”. A Sant’Ermete, si imboccherà la via Sarzana, immergendoci nella campagna fianco a fianco con il Marecchia.

Vedremo istantanee in mutamento continuo: i tetti di Santarcangelo, palazzo Marcosanti, Torriana, San Martino dei Mulini con la sua torre, la Tenuta Amalia, Verucchio arroccata e svettante e … “l’azzurra vision di San Marino”. Ripercorreremo in pochi chilometri il cammino della storia: dalla civiltà villanoviana attraverso il medioevo, il rinascimento e oltre; chi si è insediato in questa valle non lo ha fatto solo a scopo difensivo, ma anche per elevare lo spirito contemplando “il sublime spettacolo della natura”. La rupe di Pietracuta, la torre-santuario di Saiano e Mons Belli (per noi Montebello) sono a guardia del Montefeltro da oltre un millennio. A Secchiano breve sosta per ammirare la più piccola chiesa consacrata d’Europa, costruita come ringraziamento da nobili scampati da una epidemia di colera a metà dell’ottocento. La fortezza di San Leo, imponente ci saluterà insieme ai resti del castello di Maioletto. Più su Talamello, piccolo borgo dal passato importante e custode di un crocifisso giottesco. Lasciata la chiesa di Antico, con una splendida madonna di Della Robbia, apparirà Petrella Guidi alla confluenza del Marecchia con il Senatello. Inesorabilmente il percorso si arrampicherà per raggiungere la meta finale: Pennabilli, altro antico insediamento d’importanza storica e strategica. L’amministrazione comunale, come sempre, ci supporterà logisticamente per allestire una “Colazione sull’erba” (senza modella svestita!): acqua fresca di fonte e frizzantino gradevole, “ouverture” ad un fritto di pesce spettacolare, cucinato tutti i sabati dalla simpatica Cristina che, inossidabile, affronta con la sorella da anni il caldo torrido estivo e il gelo invernale. Sulle tavola ci accompagnerà l’immancabile buon toscano del Montefeltro preparato con la complicità dell’aria, dell’acqua e dell’esperienza secolare dei fornai locali. Si rientrerà poi verso Rimini. “Grande abbuffata” prevista per le ore 11,30.